Caricature

Dal 1890 ai primi anni del Novecento Giosue Carducci è stato il soggetto privilegiato degli scherzi della matita di alcuni artisti illustri nell’arte del ritratto caricaturale sui quotidiani e periodici umoristici, soprattutto bolognesi e romani.

 

Un suo fecondo caricaturista è stato Nasìca (Augusto Majani) che, in «Bologna che dorme», nell'«Italia che ride» e in altre riviste del tempo, ha cercato di sintetizzare i caratteri dello scrittore. Con Majani dividono il primato numerico delle caricature Enrico Sacchetti e Rata Langa, nome d'arte di Gabriele Galantara.

Puoi anche vedere, sul sito di Archiginnasio, la raccolta Le facce di un mito. Iconografia carducciana.

Contenuto inserito il 21 marzo 2022 — Ultimo aggiornamento il 28 marzo 2022